La candidata alle presidenziali Hillary Clinton sembra che abbia rinfrescato il suo aspetto con alcuni piccoli ritocchi di chirurgia estetica che le alleggeriscono il viso dai segni di stanchezza. Al centro del mirino sono una sospetta blefaroplastica  (ringiovanimento dello sguardo), iniezioni di Botox o filler riempitivi per le rughe, un lifting del viso e peeling chimici, dermoabrasione o altre procedure di ringiovanimento cutaneo con il laser. Tutte queste voci, comunque, restano non confermate.

Gli occhi di Hillary appaiono ringiovaniti, più grandi e più aperti, e le palpebre non sono più cadenti e rilassate come prima. Sono questi gli elementi che fanno supporre l’intervento di un bravo chirurgo plastico che ha operato una splendida blefaroplastica. Zampe di gallina, rughe e cerchi intorno agli occhi, poi, sono spariti, forse grazie a sapienti iniezioni di filler e botulino, quest’ultimo applicato anche tra le sopracciglia per eliminare lo sguardo corrucciato e distendere l’espressione.

Le guance oggi appaiono rassodate e sono state attenuate anche le pieghe agli angoli della bocca e ai lati del naso, facendo intuire un lifting del viso dal risultato molto naturale e ben riuscito.

NESSUN COMMENTO