victoria-beckhamCi sono alcune celebrities che sognavano un seno, florido, sodo e insensibile alla forza di gravità, ma purtroppo  il risultato è stato quello di una orribile rappresentazione in silicone di due coppe che sconcertano come sculture futuriste su corpi femminili che ricordano i cartoni animati.

Il detto dice ‘Chi troppo vuole nulla stringe’, e si riferisce alle  molte celebrità del mondo dello spettacolo, tra le quali primeggiano Victoria Beckham e Janet Jackson, che si sono rivolte ad un chirurgo estetico per migliorare il décolleté con una mastoplastica additiva  e come risultato hanno ottenuto un disastro… La prima,  i seni così rotondi che nemmeno Giotto sarebbe stato in grado di disegnarli così perfetti, mentre per la Jackson una sproporzione davvero inquietante fra i seni.

La veterana del ‘davanzale rifatto’ è Pamela Anderson, che ha subito così tante operazioni di protesi seno da presentare evidenti cicatrici per nulla nascondibili, e anche la giudice dei reality show americani Paula Abdul, dopo la mastoplastica, ha mostrato una preoccupante cavità toracica decisamente poco sensuale.

Katie Price, ex coniglietta di Playboy, ha subito cinque interventi per ottenere “seni che assomigliassero a dei proiettili”, ma il risultato, sebbene si avvicini a qualche arma di distruzione pericolosamente grande, di certo non ha nulla a che fare con due comuni cartucce, al pari di quelle ostentate dalla bodybuilder inglese Jodie Marsh.

pamela-anderson

Pentite dell’abbondanza artificiale, invece, sono Courtney Love, che l’ha rimossa a spese di una pelle cadente e del povero cane, morto per aver ingerito parte delle protesi, e Heidi Montag, protagonista del reality show di Mtv The Hills, che ha dichiato al Daily Mail che quel seno troppo prosperoso le impediva di svolgere una vita normale.

C’è, infine, Heather Mills, ex modella e seconda moglie di Paul McCartney, che si ritrova con un seno cascante che, quanto a ‘caduta libera’, concorre con quello dell’attrice porno Jenna Jameson, che sfiora minacciosamente l’ombelico.

seno-rifatto

NESSUN COMMENTO