Si dice che Demi Moore abbia speso una fortuna in chirurgia estetica attraverso gli anni: addirittura 120.000 dollari. La spesa aumenta poi se si considera il vero patrimonio investito dall’attrice per diete e benessere, stimato intorno ai 330.000 dollari, che includono il suo nutrizionista personale, il personal trainer, l’istruttore di yoga e il campione di kick-boxing che la terrebbero costantemente allenata e in buona salute.

Prima del film Streaptease, nel 1996, si dice che Demi Moore abbia aumentato e rimodellato ilsuo seno con la mastoplastica additiva, seguita dopo qualche tempo dalla rimozione delle protesi e da un lifting del seno (mastopessi).

Circolano poi voci su una presunta liposuzione ai fianchi, allo stomaco e alla zona della vita, seguita da interventi di chirurgia estetica al viso come lifting del sopracciglio (lifting temporale), diverse iniezioni di botox (tossina botulinica), e peeling, senza contare la chirurgia estetica delle labbra. Recentemente sembra che l’attrice abbia modificato anche le ginocchia, probabilmente con una piccola liposuzione della zona. Non è poi confermata la rinoplastica.

Infine, per mantenere soda, giovane e tonica la pelle, Demi Moore sceglie i trattamenti non invasivi della radiofrequenza con Aluma, come riportato recentemente dal numero di ottobre 2007 della rivista Grazia.

NESSUN COMMENTO