Rinoplastica addio: ora c’è il lifting
Non esiste più solamente la rinoplastica e i filler per correggere gli inestetismi del naso. Oggi per migliorare l’estetica del naso esiste un nuovo lifting micro invasivo.
La cantante e attrice Barbra Streisand, nonostante il suo profilo importante, è una delle poche star di Hollywood a non essersi sottoposta all’intervento di rinoplastica. Mentre per le alter celebrities la lista (vera o presunta) è lunga. Da Marilyn Monroe ricorsa al rimodellamento del naso in tempi in cui la chirurgia estetica non era così diffusa, a Jennifer Aniston, Scarlett Jonhasson, Angelina Jolie, Jennifer Lopez e molte altre.
Ma se fino ad oggi l’unica soluzione per avere un profilo perfetto era l’intervento di rinoplastica con conseguente post intervento e il rischio di esiti non sperati, da qualche anno ci sono valide alternative micro-invasive. Conosciamo già i filler dermici utilizzati per il rimodellamento della punta del naso o per eliminare una lieve gobba. La novità sta nei fili di sospensione in PDO (polidiossanone): si tratta di fili riassorbibili in 180 giorni, a lunga tenuta, auto-ancoranti e sicuri perchè impiegati in chirurgia plastica per le suture da più di 30 anni. Con questa tecnica si riescono ad ottenere ottimi risultati nell’innalzamento e il restringimento della punta del naso.

Il lifting del naso è un intervento di rapida esecuzione consentendo subito il ritorno alla vita sociale. Una volta individuato l’inestetismo (punta troppo scesa oppure troppo larga) viene infiltrate una leggera quantità di anestetico sulla zona da trattare. Per poter sollevare la punta, si inserisce il filo nella zona centrale della punta, attraverso un piccolissimo foro per poi farlo uscire alla radice del naso. La stessa tecnica può essere eseguita posizionando trasversalmente il filo a metà della punta per assottigliarla. Un leggero gonfiore post intervento è del tutto normale e i risultati sono apprezzabili già dopo alcuni giorni. La durata? Da un anno a 18 mesi, il triplo rispetto ai 4-6 mesi del filler.
Questo intervento non deve essere eseguito da pazienti che richiedono una rinoplastica completa, a nasi con gibbi vistosi o ha bisogno di modellare tutta la piramide nasale. Mentre è indicato per diminuire alzare la punta del naso o correggere una leggera gobbetta.
Di seguito trovate una gallery di star che il naso se lo sono rifatto (o forse no…)

NESSUN COMMENTO